• neiyetu

Giunto universale

Un giunto cardanico senza apparente elasticità nel senso di torsione. Può essere diviso in giunto universale disuguale, giunto universale quasi costante e giunto universale costante. [1]

① Giunto cardanico non uniforme. Quando l'angolo tra i due assi collegati dal giunto cardanico è maggiore di zero, il giunto cardanico con la stessa velocità angolare media si sposta tra l'asse di uscita e l'asse di ingresso con rapporto di velocità angolare istantanea variabile.

Il giunto universale rigido del tipo ad albero trasversale è composto da forcella del giunto universale, albero trasversale, cuscinetto a rullini, paraolio, manicotto, coperchio del cuscinetto e altre parti. Il principio di funzionamento è: una delle forche rotanti spinge l'altra forcella a ruotare attraverso l'albero trasversale e allo stesso tempo può oscillare attorno al centro dell'albero trasversale in qualsiasi direzione. Il rullino nel cuscinetto a rullini può ruotare durante la rotazione per ridurre l'attrito. L'albero collegato alla potenza in ingresso è chiamato albero di ingresso (noto anche come albero attivo) e l'albero in uscita dal giunto universale è chiamato albero di uscita (noto anche come albero condotto). Lavorando a condizione che vi sia un angolo compreso tra l'albero di ingresso e quello di uscita, la velocità angolare dei due alberi non è uguale, il che porterà a vibrazioni torsionali dell'albero di uscita e delle parti di trasmissione ad esso collegate e influenzerà la vita di queste parti.

② Giunto cardanico omocinetico quasi costante. Un giunto cardanico che trasmette il movimento alla stessa velocità angolare istantanea all'angolo progettato e approssimativamente alla stessa velocità angolare istantanea ad altri angoli. Si suddivide in: a) giunto cardanico doppio omocinetico quasi costante. Si riferisce al giunto cardanico in cui la lunghezza dell'albero motore nel dispositivo di trasmissione a velocità costante del giunto cardanico è ridotta al minimo. B) Giunto cardanico omocinetico a blocco convesso. Si compone di due giunti cardanici e due blocchi convessi di forme diverse. I due blocchi convessi sono equivalenti all'albero di trasmissione centrale e ai due perni trasversali nel dispositivo a doppio giunto cardanico. C) Giunto cardanico a tre perni omocinetici. Consiste di due alberi a tre perni, forcelle attive dell'albero eccentrico e forcelle dell'albero eccentrico condotte. D) Giunto cardanico a rulli sferici a velocità quasi costante. È costituito da un albero a perno, un rullo sferico, un albero cardanico e un cilindro. Il rullo può eseguire movimenti assiali nella scanalatura, svolgere il ruolo di spline di espansione. Il contatto del rullo con la parete della scanalatura può trasferire la coppia.


Orario postale: 13 ottobre-2021